Mutuo CityLife di Generali: ottime condizioni ed ampia personalizzazione

Banca Generali prevede un’ampia offerta di conti correnti, investimenti e prodotti assicurativi, mentre per la sezione dei mutui la scelta si riduce praticamente all’osso, anche se non si può trascurare l’impatto che ha l’elevata personalizzazione dell’offerta di mutui citylife.

Questo per quanto riguarda i mutui ‘propri’ di Banca Generali che però si occupa anche della distribuzione dei prodotti offerti da Unicredit, Intesa SanPaolo e della banche facenti parte del gruppo Credit Agricole (in Italia ad esempio Cariparma).

Le caratteristiche dell’offerta CityLife: tasso e condizioni di accesso

E’ subito da sottolineare come la vera pecca risiede nelle restrizioni di applicazione di questo mutuo. La richiesta del mutuo CityLife può essere fatta da tutti coloro che vogliono acquistare un appartamento ubicato nella zone dell’ex fiera di Milano.

La particolarità sta nel fatto che si tratta di un investimento sul “futuro” dato che il quartiere sta nascendo ora, per cui si “acquista sulla carta il proprio appartamento”, ottenendo un mutuo senza andare incontro ai problemi che normalmente questo tipo di scelta comporta, proprio come modalità di accesso al finanziamento.

Per queste condizioni specifiche i mutui sono altamente personalizzabili e di norma vengono concessi a tranche, come avviene per un mutuo di costruzione a stato avanzamento lavori. Si tratta inizialmente di un mutuo garantito da pegno “su strumenti finanziari”, come nell’eventuale periodo di preammortamento, per poi passare ad un mutuo ipotecario a tutti gli effetti.

La somma massima finanziabile è fino al minore tra il prezzo di acquisto e la perizia, e la durata del periodo di preammortamento è fissato in 4 anni. La durata invece del piano di ammortamento non può superare i 30 anni (che comprendono anche l’eventuale periodo di preammortamento). Il mutuo può essere chiesto per acquisto prima casa o seconda casa, purché si effettui l’acquisto dalla CityLife Srl.

E’ disponibile solo il tasso variabile indicizzato all’euribor a 3 mesi oppure al tasso Bce.

Condizioni economiche del mutuo di Banche Generali CityLife

Le spese di istruttoria pesano poco, fermandosi a 100 euro, mentre per la perizia dipende dal tecnico nominato in libertà dal mutuatario stesso. Lo spread è abbastanza basso, oscillando dall’1% per il tasso variabile euribor all’1,5% per quello del tasso Bce.

Conclusioni

Come detto le condizioni del mutuo offerto da Banca Generali presentano forse un solo grande svantaggio, dovuto alla restrizione dell’acquisto di abitazioni di CityLife, perché come condizioni economiche si presenta come uno dei meno costosi del momento per i mutui destinati al settore immobiliare residenziale.


Inserito nella categoria: Mutuo Banca