Cessione del quinto: guida all’offerta Unicredit

Banca Unicredit si conferma una delle banche più “presenti” nell’ambito dei finanziamenti, tanto per il settore business che per quello “family”, con un’ampia scelta di prestiti personali targati “Credit Express”. Tra questi troviamo logicamente anche l’immancabile cessione del quinto, proposta in tre differenti soluzioni, in modo da rispettare la tradizione delle convenzioni (come per quella pensionati Inps e quella Mef) senza sacrificare i dipendenti del settore privato.

Quindi, nel dettaglio, si hanno tre possibili alternative, che arricchiscono la struttura imposta dalla legge sulla cessione del quinto, con delle condizioni specifiche pensate per le esigenze differenti dei diversi destinatari (vedi anche Prestito con delega).

CQ solutions: fino a 69 mila euro in 120 rate

In questo caso abbiamo solo una cessione del quinto dello stipendio, che può essere richiesta da dipendenti del settore pubblico o privato in attività. L’importo è generoso, e la durata ovviamente non può eccedere i 10 anni partendo da un minimo di 24 mesi. Si tratta quindi di una proposta rivolta un po’ a tutti coloro che sono in possesso dei requisiti per ottenerla (dipendenti a tempo indeterminato), a condizioni medio-basse: tasso intorno all’8,90% (Taeg 12%) e bassi costi accessori (istruttoria max 295 euro). Disponibile solo con accredito tramite bonifico. Età massima di 75 anni per i dipendenti del settore privato,e 66 anni per quelli del settore pubblico.

Prestito Pensione Quinto Più: zero spese di istruttoria

Si tratta di una cessione del quinto della pensione, nata a seguito della convenzione con l’Inps, che rispetto alla Cq solutions (per lavoratori) permette di ottenere la cifra accordata anche con assegno circolare. Importo massimo fino a 69 mila euro, e durata sempre compresa tra 24 e 120 mensilità ma tasso fisso al 9,9%. In questo caso le spese di istruttoria sono azzerate.

Prestito Cessione del Quinto Mef

Ovviamente, trattandosi di un a convenzione rivolta ai dipendenti del Mef la platea dei beneficiari si restringe. L’importo massimo richiedibile è un poco più basso, fermandosi a 46 mila euro, mentre ovviamente sulla durata non ci sono variazioni. Il Taeg è del 6,86% e le spese di istruttoria massime sono fino a 295 euro.

Conclusioni

Anche in assenza di specifiche convenzioni, la cessione del quinto Unicredit rimane una delle tipologie di cessione tra le meno onerose (anche al di là delle opinioni personali), con in più il vantaggio di potersi rivolgere a filiali dislocate praticamente ovunque in tutta Italia.


Inserito nella categoria: Guida prestiti