Come confrontare le assicurazioni mutuo?

Le ultime novità normative hanno stabilito l’obbligo per le stesse banche che erogano un mutuo di mettere a disposizione, oltre al proprio preventivo (ovvero a quello collegato a una società appartenente allo stesso gruppo), almeno altri due preventivi esterni. In questo modo è stata sancita l’importanza della redazione di più preventivi su un’assicurazione legata ad un mutuo, specialmente quando si tratta di assicurazioni sulla vita o sulla perdita di impiego, che non sono quasi mai a buon mercato (vedi anche Polizza incendio e scoppio).

Sul mercato è presente una molteplicità di soluzioni, alcune delle quali, pur presentando solamente delle lievi sfumature a tratteggiarne le differenze, non sono facilmente assimilabili. Proprio per questo un confronto diretto diventa particolarmente complesso, a maggior ragione se si è nel caso in cui le linee di demarcazione sono invece ancora più nette.

Caso 1: l’assicurazione proposta dalla banca o dall’intermediario che eroga il mutuo stesso

La prima cosa da controllare è che la banca, se il mutuo è riconducibile ad una società dello stesso gruppo, lasci la libera scelta su chi deve essere nominato beneficiario. Di banche che hanno prodotti propri ce ne sono numerose, e la maggior parte delle proposte permette di scegliere tra premio unico o mensile. La gamma di offerte copre una vasta casistica, che comprende anche l’invalidità permanete (per cui bisogna fare attenzione alla soglia indicata), la perdita di impiego e logicamente caso morte. E’ sempre meglio preferire quelle a capitale decrescente.

Caso 2: l’assicurazione proposta come preventivo dalla stessa banca

La legge impone alla banca di proporre almeno due preventivi esterni a quello presentato da lei stessa. Questi preventivi devono avere elementi in comune, per cui se il primo è a capitale costante anche quest’ultimo deve esserlo. Non deve invece sorprendere il fatto che la banca può imporre, riguardo a questa proposta, di figurare come beneficiario, senza offrire possibilità di scelta al mutuatario.

Caso 3: il preventivo dell’assicurazione cercata in modo autonomo

La vera nota dolente è dovuta al fatto che, nella maggior parte dei casi, avvalersi dei comparatori online non è particolarmente utile, per cui bisogna cercare i vari preventivi un po alla vecchia maniera. Non sono infatti molte le compagnie di assicurazione che si sono organizzate per questo genere di prodotti, con preventivi, appunto, online.

Una piccola eccezione viene presentata da alcuni prodotti specifici, come ad esempio MetLife, che è a capitale decrescente e che soprattutto presenta il giusto grado di flessibilità richiesto ad un prodotto ormai evoluto, data la maggiore libertà con cui un mutuatario può accedere al mutuo surroga.

Approfondimento: Guida assicurazione mutuo.


Inserito nella categoria: Assicurazioni mutuo, Costo mutuo