Domanda

Buonasera, nel febbraio 2009 ho stipulato un mutuo per 30 anni da 90.000€ (per un immobile da 190.000) a tasso variabile 1M, strappando uno spread dell’ 1%. Mi trovo oggi ad avere un residuo poco inferiore a 80.000€ e una liquidità che potrebbe andare a coprire tutto il debito. Dato che non possiamo impegnare tutto per ragioni di “stabilità”, mi chiedevo se ha senso rimborsare parzialmente 50 o 60.000€ oppure aspettare, chiudendo tutto definitivamente tra 2 o 3 anni, quando si sarà accumulata altra liquidità. Considerando che una rata di 250€ al mese al momento per noi è molto “tranquilla”.

Se lo chiudo parzialmente, il mutuo mi viene ricalcolato con gli spread attuali?

Grazie

Risposta

Per rispondere alla sua domanda abbiamo effettuato due diverse simulazioni.

Nella prima, abbattendo la quota capitale di € 55.000 dopo 5 anni, per poi estinguere definitivamente il debito residuo dopo 8 anni, avrebbe un risparmio sulla spesa complessiva interessi di euro 12.700 circa.

Nella seconda, invece, abbiamo ipotizzato di estinguere direttamente il mutuo dopo 8 anni: in questo caso risparmierebbe euro 10.400 circa di quota interessi.

Dunque, ritardare l’abbattimento immediato del capitale comporterebbe un mancato risparmio di 2.300 euro. Tuttavia considerando che:

  • le condizioni che le sono state accordate sono particolarmente convenienti
  • in considerazione dell’importo ridotto del debito residuo
  • l’andamento dell’euribor in questi anni (in cui ha corrisposto la maggior parte della quota interessi) le è stato favorevole,
  • le previsioni sull’andamento dell’euribor seppur in rialzo, stimano una crescita modesta sino al 2014 (max 1%)

se riuscisse ad impegnare tale liquidità ad un tasso almeno pari al 2.50% netto, le converrebbe temporeggiare sul rimborso parziale del mutuo.

Quanto alla sua domanda in merito alle condizioni, un mutuo a tasso variabile “varia” solo in relazione al parametro di riferimento (nel suo caso l’Euribor a 1 mese), mentre per lo spread resta valido quello stabilito alla stipula. Pertanto dovrebbe verificare se nel suo contratto sono previste condizioni differenti in caso di estinzione parziale del debito residuo.

Lascia un commento