Prestiti o fido: guida ai finanziamenti Fineco

Se si sta cercando un prestito personale , senza voler addurre alcuna motivazione, oppure si desidera rimettere un po’ di ordine tra le scadenze delle varie rate di rimborso già in essere, con Fineco S.p.a. si ha la certezza di trovare poche alternative ma con condizioni buone, degne sicuramente delle offerte promozionali reperibili online proposte da banche e finanziarie. Il tutto accompagnato dalla qualità che il servizio clienti riesce sempre ad offrire con uno dei feedback più alti in assoluto (soprattutto al telefono).

Quali proposte?

Bisogna distinguere tra i prestiti personali veri e propri e le linee di fido. Se si considerano entrambe le alternative allora in tutto si avranno 4 possibilità di scelta, fermi restando i limiti che sono dettati da specifiche situazioni. Quindi nel caso dei Fineco ‘prestiti’ veri e propri si possono avere:

  • quello standard che permette di ottenere da 2 mila a 30 mila euro, con una durata tra 12 a 84 rate. L’importo erogato condiziona la durata massima richiedibile e non il tasso che rimane prossimo al 7%. Più precisamente: da 2 a 4 mila euro la durata massima è fino a 48 rate; da 5000 a 10000 euro si sale fino a 72 rate; da 11 mila fino a 30 mila euro il rimborso può arrivare fino a 84 rate.
  • prestiti di consolidamento si rimane solo nella fascia tra gli 11 mila e i 30 mila euro, da rimborsare tra le 12 e le 72 rate, con lo stesso tasso di quelli personali generici.

In entrambi i casi non ci sono spese accessorie: istruttoria, incasso rid (vedi anche Cosa riportare nel preventivo prestito ).

Fido: come funziona e come richiederlo

Un discorso a parte meritano invece le due linee di fido. Quella fino a 3000 euro va richiesta online, non presenta commissioni di istruttoria, ed è pensata per lasciare elasticità nella gestione della propria liquidità. Il fido fino a 20 mila euro impone la proprietà di un conto titoli, con strumenti finanziari atti a garantire l’ammontare del fido che viene concesso. Si tratta, in realtà, più di un’anticipazione in conto corrente, ma con pagamento degli interessi sempre e solo sulle somme realmente utilizzate e senza obblighi temporali di uso e rimborso (vedi anche Prestito veloce ) .

Conclusioni

Semplicità, trasparenza, bassi interessi: sono le tre parole chiave che garantiscono un ottimo trattamento a chi sta cercando un surplus di liquidità.


Inserito nella categoria: Prestiti banche o finanziarie