Domanda

Buongiorno,
qualcuno si è mai imbattuto in un mutuo BHW? Ho stipulato il contratto con BHW (fondiario a due fasi) nel 2004 e vorrei estinguerlo prossimamente. Il mutuo richiesto era di euro 90.000 a tasso fisso di 4,75%. La rata mensile è di euro 654 euro. Ora, volendo estinguerlo mi sono fatta fare un piano di ammortamento al 30/04/2016. Mi chiedono più di euro 7.000 di interesse.
E’ giusto? Qualcuno ha esperienza con questa Banca?

Risposta

La banca BHW è nota per aver lavorato soprattutto sui mutui strutturati (che non sempre sono di facile comprensione per i mutuatari) e per la grande diffusione figlia soprattutto delle convenzioni (come militari, carabinieri, casse previdenziali, ecc).

Nel caso particolare, al di là delle vicissitudini che hanno via via fatto retrocedere l’offerta sui mutui e le varie recensioni e opinioni ravvisabili anche nei forum, che hanno messo in evidenza non pochi problemi, sia di chiarezza che di comunicazione (specialmente nel caso di estinzione anticipata), fare un calcolo esatto degli interessi richiesti per estinzione anticipata non è possibile, per la mancanza di numerose informazioni (vedi anche Conviene l’estinzione anticipata del mutuo?).

Ad esempio: nella rata è presente anche la spesa di incasso rid? Quanto è la durata originaria del mutuo? Si paga anche una quota dell’assicurazione casa o di altro tipo di copertura assicurativa?. (vedi anche Assicurazione Mutuo)

Tuttavia possiamo dare degli strumenti per poter fare una valutazione, in funzione dei dati che si hanno sul proprio contratto. I dati necessari sono:

  • penale di estinzione anticipata (si tratta di un mutuo comunque stipulato prima della legge Bersani, e per il quale non si specifica alcuna durata);
  • durata del piano di ammortamento totale dalla stipula;
  • caratteristiche e presenza di un eventuale preammortamento.

Una volta in possesso di questi dati è possibile utilizzare dei calcolatori online per poter stimare in modo più preciso se la richiesta è congrua oppure esagerata.

Fermo restando che, a causa dell’ammortamento alla francese, potrebbe essere una cifra ragionevole (soprattutto perché molto probabilmente è comprensiva della penale di estinzione) ma sempre in relazione al piano di ammortamento nel suo complesso e al momento in cui effettivamente ha iniziato a rimborsare il capitale e non solo gli interessi (una problematica che spesso ha afflitto i mutui strutturati soprattutto in principio).

Data la penuria di informazioni chiare a riguardo, l’unico ulteriore possibile consiglio è quello di richiedere dei conteggi di estinzione che mettano in evidenza le varie voci di spesa presenti (interessi dovuti, penale di estinzione, spese amministrative, ecc). Quindi andare con il foglio ad un centro che si occupa della perizia econometrica o della valutazione della presenza del tasso di usura. Quindi decidere di conseguenza, qualora ci fossero delle irregolarità.

I Commenti sono chiusi