Mutui casa: la polizza vita è sempre obbligatoria ?

Le banche possono imporre ai clienti la sottoscrizione di una polizza vita, come ulteriore garanzia per l’erogazione di un mutuo, ma lo possono fare solo rendendone obbligatoria la sottoscrizione, senza poter anche imporre la polizza stessa.

Infatti i richiedenti di un mutuo devono poter scegliere liberamente la soluzione che trovano più conveniente, soprattutto sotto il punto di vista economico. Quindi le banche possono stabilire che in mancanza della stipula di una polizza vita il mutuo non venga erogato e possono anche proporre alcune polizze specifiche (che devono essere facilmente comparabili) ma poi sta al richiedente decidere quale polizza sottoscrivere, che può essere logicamente anche estranea tra quelle indicate dalla stessa banca.

Le caratteristiche minime che devono avere le polizze vita per il mutuo

Per evitare che si possano verificare comunque degli abusi da parte delle banche, sulla determinazione dei requisiti necessari perché una polizza diversa da quella proposta possa essere considerata valida, è intervenuta la stessa Ivass (ex Isvap), che ha stabilito i requisiti minimi che devono possedere le polizze stesse.

Rispettati questi le banche devono obbligatoriamente accettare la decisione dei clienti. I requisiti minimi richiesti sono:

  • Sul rischio assicurato devono essere coperti i casi di morte del mutuatario per qualsiasi motivo, con la sola eccezione da cause dolose per atti compiuti dallo stesso assicurato ed esclusione del suicidio (se avviene nei primi due anni dalla stipula);

  • L’importo del capitale minimo da assicurare non può essere inferiore all’importo della somma prestata, ma per risparmiare può essere scelta la formula della polizza a capitale assicurato (e quindi premi da pagare) decrescente, poiché è obbligatorio che ci sia corrispondenza tra capitale da rimborsare e capitale assicurato, al momento del decesso del mutuatario/assicurato;

  • La durata della copertura assicurativa deve essere pari alla durata del mutuo.

Per il pagamento dei premi della polizza sono ammessi sia quelli di tipo rateale o annuale, che quelli in una unica soluzione. A riguardo va anche ricordato che non c’è una convenienza in senso assoluto, dato che nel caso in cui si dovesse fare una estinzione anticipata del mutuo, i premi pagati (ma per il quali non si è usufruito della copertura assicurativa), dovranno essere restituiti dalla compagnia di assicurazione.

Per ulteriori approfondimenti ti consiglio di leggere l’articolo Polizze sui mutui ed Assicurazione scoppio ed incendio.


Inserito nella categoria: Assicurazioni mutuo