Mutui 50000: quando conviene scegliere il tasso fisso?

I 50000 rappresentano una somma che può essere richiesta per differenti finalità e cioè:

  • acquisto;
  • sal (stato avanzamento lavori);
  • ristrutturazione;
  • liquidità.

In più si tratta anche della somma minima che la maggioranza delle banche accetta di finanziarie per i mutui surroga. Ma quali parametri utilizzare nella scelta di un mutuo di 50000 euro?

La durata e il tasso

In realtà questi due parametri sono strettamente legati tra loro, in quanto la durata può essere condizionata dal tasso (con delle rate che risulteranno quindi più o meno sopportabili, nell’orizzonte di tempo preferito o obbligato dagli altri elementi che influiscono), e ciò incide notevolmente sull’onerosità che l’intera operazione di finanziamento avrà alla scadenza.

In quest’ottica, quando ci si trova a scegliere tra una rata più comoda da rimborsare e una durata maggiore, oppure rate più elevate (ma comunque accettabili) e una durata più breve, bisognerebbe sempre preferire questa seconda ipotesi. Nel caso particolare dei cinquantamila euro si tratta di un importo che può essere abbastanza tollerato dalla maggioranza delle tipologie di mutuatari, per durate fino a 10 anni, e comunque non si dovrebbe mai eccedere i 15 anni (al massimo 20).

In caso contrario si rischia di far lievitare il monte interessi in un modo che non è giustificato dalle altre condizioni. Una volta compreso questo, cercando di comprimere il piano di ammortamento entro l’orizzonte decennale, ci si deve orientare per la scelta tra tasso fisso o variabile. Se si vive in una situazione come quella attuale (ideale specialmente per la durata minima di 5 anni) la soluzione migliore è la seconda, mentre per durate più lunghe è meglio mettersi al sicuro con un tasso fisso oppure uno con opzione (vedi anche Mutuo strutturato).

Esempi di mutui

  • La linea Mutuo Valore Italia di Unicredit riesce a coprire tutte le casistiche. Tra l’altro questa banca, anche negli anni più difficili della crisi, ha comunque riservato un posto d’onore ai finanziamenti per la casa con tassi e spread promozionali;
  • La Linea Domus ormai può essere considerata un classico del settore. Rimane interessante soprattutto la via agevolata riservata da Intesa Sanpaolo ai giovani;
  • Altrettanto appetibile l’offerta di Hello!Mutuo, con il quale non ci si deve preoccupare di troppe voci di costo, e con tassi medio bassi.

Inserito nella categoria: Importo mutuo