Finanziamenti per giovani anche senza busta paga a fondo perduto

Le difficoltà che storicamente hanno afflitto soprattutto i giovani, ha spinto le varie autorità competenti a voler incentivare l’iniziativa e l’imprenditorialità proprio di questo target, istituendo varie tipologie di finanziamento, tra le quali quelle più ambite sono erogate nella forma dei finanziamenti a “fondo perduto”.

Tuttavia oggi non esistono delle vere e proprie forme di finanziamento a fondo perduto, nel senso letterale del termine, ovvero finanziamenti che non prevedono la loro restituzione. La maggior parte dei finanziamenti per i giovani prevedono invece:

  • facilità di accesso ai fondi necessari per iniziare un’attività, oppure per implementarla o ammodernarla (soprattutto dal punto di vista digitale e tecnologico), a tassi agevolati;
  • la restituzione, in alcuni casi, di una parte variabile del finanziamento.

Tipologie di finanziamenti per giovani

I finanziamenti vengono erogati tramite gli enti competenti a livello nazionale (che ormai delegano gli enti territorialmente competenti, quali regioni e province) oppure attraverso le istituzioni europee preposte.

Se si ha un’idea di tipo imprenditoriale la prima cosa da fare è quella di mantenersi informati, così da individuare il miglior finanziamento destinato al tipo di attività che si vuole iniziare o implementare. A tale scopo il modo più semplice rimane quello di rivolgersi alle camere di commercio ed agli uffici dedicati della propria Regione.

Una volta individuato il finanziamento bisogna anche compilare l’apposita modulistica alla quale va allegato un business plan, ed attendere l’esito dei vari bandi di concorso. Il passaggio attraverso la propria Regione non può essere bypassato dato che anche nel caso di finanziamenti europei, le somme dei fondi di finanziamento vengono destinate in modo differente a livello territoriale secondo le valutazioni di criticità che caratterizzano ciascuna di esse, quindi in modo non uniforme.

Caratteristiche da possedere per ottenere finanziamenti per giovani

La maggioranza dei finanziamenti agevolati destinati all’imprenditoria giovanile si rivolge ai giovani che abbiano un’età compresa tra i 18 anni e i 35 anni, anche se ci sono dei bandi che restringono l’età massima a 30 anni. Le caratteristiche del finanziamento, i requisiti da possedere, e le caratteristiche dei programmi o progetti che verranno finanziati, oltre che le modalità ed i tempi di partecipazione sono specificati dai vari bandi di concorso, per cui variano di volta in volta.


Inserito nella categoria: Guida prestiti