Convenzioni della banca Popolare di Sondrio: caratteristiche dei principali mutui

La Banca Popolare di Sondrio è tra le banche più attive nella stipula di convenzioni, che vedono logicamente i mutui in cima alla lista dei prodotti di finanziamento che più spesso sono oggetto di accordi atti ad aumentare il vantaggio per coloro che hanno i requisiti minimi richiesti.

Per fare degli esempi, la Banca Popolare di Sondrio ha mutui convenzionati per gli iscritti all’Enpaf, Enpam, alla Cassa Forense ed a molte altre casse previdenziali (medici, geometri, ecc). Per quanto riguarda l’offerta dei mutui a coloro che non possono usufruire di alcune convenzione, le condizioni rimangono buone, ma sicuramente non rientrano in quelle maggiormente a buon mercato.

Le tipologie che possono essere scelte rimangono ancorate alle forme standard, ovvero tasso fisso, tasso variabile, tasso misto e a tasso con opzione.

Offerta mutui per la clientela retail di Banca Popolare di Sondrio: vantaggi e svantaggi

A riguardo si evidenziano grandi limitazioni, sia sulla durata, considerato che il mutuo a tasso fisso non può superare i 15 anni (anche gli altri si estendono al massimo a 25 anni), che sui costi. In particolare non solo sono presenti le spese di incasso rid, ma queste sono anche molto elevate potendo arrivare fino a 10 euro.

Elevati anche gli spread, in media fissati in 6,5 punti percentuali, ed i costi accessori, con le spese di istruttoria che variano da un minimo di 150 euro ad un massimo di 150 mila euro (calcolate sulla base dell’importo richiesto).

Tra i vantaggi c’è il fatto che anche i privati possono accedere a somme molto elevate di finanziamento ed alle facilitazioni legate alla perizia, attraverso l’accordo con la Crif Valutazione Immobili.

Condizioni dei mutui Convenzionati di Banca Popolare di Sondrio

Trattandosi di condizioni che nascono dalla negoziazione con le varie casse di previdenza, queste sono estremamente diversificate soprattutto dal punto di vista delle limitazioni applicate. Ad esempio:

  • per l’Enpaf, la durata massima è pari a 19 anni e sei mesi. L’importo massimo richiedibile è di 3 milioni di euro, con copertura dell’80% del prezzo dell’immobile da acquistare. E’ disponibile la sola versione del tasso variabile, con l’applicazione di spread in misura fissa indipendentemente dalle durate pari all’1,75% (2% nel caso di indicizzazione al tasso Bce). Nessun costo di incasso rid e di istruttoria;
  • Per la Cassa Forense invece, l’importo massimo richiedibile è di 250 mila euro, con il 70% max coperto dal mutuo. Tasso variabile, con spread a partire da 2,20% e fino ad un massimo di 2,35% (0,25% in più per il tasso indicizzato a quello Bce). Durata massima anche in questo caso pari a 19 anni e sei mesi. Per il tasso fisso valgono le stesse condizioni, tranne che per una maggiorazione dello spread che va 2,30% a 2,45%. Le spese di istruttoria sono pari a 150 euro, e le spese di incasso rid pari a 3,5 euro.
  • Per l’Enpam valgono le stesse caratteristiche previste per la Cassa Forense.

Conclusione sull’offerta Mutui di Banca Popolare di Sondrio

Al di là delle convenzioni, per le famiglie, i giovani o i single, l’offerta standard diventa poco accessibile e poco conveniente dal momento che le varie voci di costo, da quelle fisse o ricorrenti a quelle una tantum, sono al di sopra, spesso in modo considerevole, rispetto alla media di mercato.


Inserito nella categoria: Mutuo Banca