Piccoli trucchi ed aspetti fondamentali per ottenere un mutuo

In cima alla lista dei “desideri” degli italiani c’è quello di diventare un proprietario di un immobile. Un desiderio legittimo, che è stato anche incoraggiato dalle banche quando era evidente che il suo assecondamento costituiva la fonte principale di guadagno, così da incentivare forme particolari di mutuo (rivelatasi per gli istituti di credito anche rischiose), come ad esempio il mutuo 100 per cento.

Come ottenere un mutuo?

L’iter che si può seguire per riuscire ad ottenere il mutuo di cui si ha bisogno varia a seconda del tipo di “mutuo” che si sta richiedendo. Infatti all’interno della categoria dei mutui rientrano tutti i prestiti di durata, convenzionalmente, media o lunga. Se un mutuo chirografario, di importo non elevato, può essere ottenuto anche da chi è senza busta paga senza particolari difficoltà, nel caso di un mutuo ipotecario la situazione diventa un po più complessa.

Nonostante ciò, nel caso in cui venga richiesto un mutuo ipotecario o fondiario da un dipendente, assunto anche da poco tempo, ma che tuttavia abbia superato il periodo di prova, non ci sono particolari limitazioni. Nel caso invece di un reddito dimostrabile tramite presentazione dell’Unico è necessario averne almeno due consecutivi (ovvero relativi agli ultimi due anni), ed è indispensabile, logicamente, che siano in attivo.

Per semplificare le procedure può essere sempre utile premunirsi e presentarsi con un garante, perché se è vero che in una pratica un po in bilico ci può essere la possibilità di presentare anche un garante successivamente, una pratica che nasce tra mille difficoltà va incontro a probabili bocciature (con conseguente perdita di tempo di almeno un altro mese prime di ripresentare la richiesta di mutuo), e comunque allo slittamento verso tempi sempre più lunghi.

Come accertarsi della fattibilità prima di chiedere un mutuo?

Le banche che erogano i mutui online normalmente si dotano di tools che permettono di fare delle simulazioni, ma non sono considerabili dei sistemi validi ai fini della fattibilità di una richiesta. E’ perciò necessario chiedere un giudizio di fattibilità al momento della richiesta di un preventivo sul mutuo stesso, fornendo i dati in modo più fedele possibile.

Alcune banche tradizionali prevedono a livello procedurale una fase di pre-valutazione, durante la quale viene esaminata la fattibilità del mutuo stesso. Ma attenzione, poiché un giudizio di fattibilità positivo nella fase ante istruttoria non garantisce l’ottenimento del mutuo al 100%.


Inserito nella categoria: Ottenere mutuo