Opinioni mutui Bnl di BNP Paribas: tante soluzioni ed agevolazioni

Fino a qualche tempo fa, la richiesta del mutuo Bnl era un must per una buona parte dei lavoratori, ma oggi è ancora così? La risposta, almeno sulla carta, dovrebbe essere affermativa visto che il gruppo di origine francese che ne ha acquistato il marchio, i prodotti e le filiali, Bnl Bnp Paribas, ha fatto propria e mantenuto una tradizione che la “vecchia” Banca Nazionale del Lavoro aveva consolidato nel corso degli anni. Quella di riservare condizioni agevolate a determinate categorie in virtù di particolari accordi.

Convenzioni e promozioni

Una aspetto legato alla tradizione che dopo l’acquisizione della BNL da parte del gruppo francese è rimasta viva, è ad esempio quella delle convenzioni sui mutui per le forze armate, insegnanti, per i ministeriali, ecc.

A volte ci sono delle convenzioni generiche che riguardano una sola categoria, come la convenzione Inpdap, altre volte le convenzioni sono abbastanza specifiche, come ad esempio il caso della cessione del quinto e prestiti agevolati riservati alle forze armate.

Per quanto riguarda invece il discorso delle promozioni non troviamo una grande vivacità di questo genere di proposte almeno per quanto riguarda l’inizio del 2021.

Quale tipo di offerta sui mutui?

Analizzando la sezione dedicata al mutuo di Bnl salta subito all’occhio una scelta adottata da un numero ridotto di banche: per la surroga non si preferisce estendere le finalità di uso dei mutui creati per l’acquisto della prima casa (per la seconda vengono effettuate alcune modifiche alle caratteristiche principali).

In particolare al 30 marzo 2021 troviamo due possibilità appositamente dedicate a ‘cambiare’ il proprio mutuo e cioè:

Come tipologia di tassi troviamo quelli più classici, ovvero: mutuo tasso fisso e tasso variabile.

Spicca la mancanza di un vero e proprio mutuo strutturato, mentre ci sono delle forme meno usuali come ad esempio quello a tasso fisso con rate decrescenti (Mutuo Bnl Futuro Sereno). Per chi invece punta su aumenti del reddito nel corso degli anni c’è il Mutuo Affitto più, che è a tasso fisso con rate crescenti.

La proposta più particolare è comunque quella del Mutuo su Misura Elite che prevede il rimborso del capitale ‘libero’ all’interno di scadenze prefissate e di range di percentuali indicate nel contratto (adatto soprattutto a chi ha grosse entrate in determinati periodi, scadenze di investimenti).

(Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 30 marzo 2021)

Condizioni economiche generali

A livello di condizioni economiche apprezziamo una certa omogeneità tra le differenti tipologie la troviamo su queste caratteristiche:

  • durata: da 5 a 30 anni (per i mutui meno classici come il fisso e il variabile puro la durata minima parte dai 10 anni);
  • spese di istruttoria: da 0,90% a 1,25% a seconda dell’importo richiesto e costi non inferiori a 800 euro – massimo 2500 euro;
  • perizia: il costo della perizia dipende dall’importo del mutuo/valore immobile, e parte da 300 euro;
  • gestione pratica: non è applicata;
  • spese di incasso rid: 5 euro solo se il pagamento non avviene con addebito su conto BNL (BNP Paribas).

(Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 30 marzo 2021)

Mutuo BNL Spensierato

Focalizziamoci ora sulla soluzione proposta da BNL per garantire ai mutuatari tasso e rate costanti durante tutta la durata del mutuo cioè il cosiddetto Mutuo BNL Spensierato. Può essere richiesto per acquistare prima o seconda casa, ristrutturazione o surroga più liquidità. Il limite dell’importo concedibile è di norma pari al 75% e comunque non può superare l’80% del valore dell’immobile.

Ecco alcuni requisiti rilevati dal sito ufficiale BNL in data 30/03/2021:

  • Residenza in Italia, Città del Vaticano o Repubblica di San Marino. Le persone prive di cittadinanza italiana potranno richiedere questo mutuo solo se residenti in Italia da almeno 5 anni;
  • Età del richiedente: da 18 a 80 anni;
  • Garanzie reddituali: lavoratori a tempo indeterminato pubblici o privati, lavoratori autonomi;
  • Durata del mutuo: da 5 a 30 anni.

#Solo5giorni: come funziona?

Un altro mutuo che ha ottenuto una certa attenzione è il Mutuo Bnl 5 giorni. La possibilità di ottenere la soluzione di “acquisto” necessaria in soli 5 giorni spinge ad affidarsi a questo tipo di prodotto, senza fare attenzione ad altri aspetti (come tasso, costi accessori, ecc). Ma in effetti di che cosa si tratta?

Innanzitutto non si tratta di un mutuo ma della garanzia da parte della banca di una risposta “certa” sull’esito della richiesta del mutuo nell’arco massimo di 5 giorni. Tuttavia i cinque giorni sono calcolati solo nel momento in cui fattivamente chi deve dare una valutazione alla pratica ha in mano tutta la documentazione necessaria richiesta.

Inoltre rimane aperta la questione della perizia, quindi il semaforo verde della pratica (valutazione reddituale e creditizia), non implica che con certezza verrà concesso il mutuo o che sarà possibile farlo per la somma richiesta. A questo si aggiunge anche il passaggio della relazione notarile.

Quindi in 5 giorni si ha l’informazione sulla fattibilità “certa” ma poi bisognerà sottostare ai tempi tecnici dettati dagli altri due passaggi (che sono obbligatori) perché si arrivi all’atto di mutuo.

Attenzione: Vista la particolarità dei mutui convenzionati, per questi difficilmente ci sarà l’attivazione della valutazione con la modalità “5 giorni”.

(Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 30 marzo 2021)

Le convenzioni Bnl fanno veramente risparmiare?

Una convenzione si deve basare su un miglioramento delle condizioni applicate su un determinato prodotto. A volte le convenzioni portano quindi a un miglioramento generalizzato (andando, ad esempio, a modificare gli spread), altre portano all’esenzione da alcune spese (come perizia, istruttoria, ecc).

Inoltre ci sono accordi stipulati a livello nazionale, mentre altri sono esclusivamente a livello più locale, comunale o regionale. Quindi per sapere tutte le convenzioni in corso con un mutuo Bnl è sempre necessario informarsi presso le singole filiali. Indubbiamente si ottiene sempre un risparmio, in termini economici, ma non si hanno dei canali preferenziali per il perfezionamento della fase di istruttoria.

Aspetti positivi: piccolo o grande risparmio.
Aspetti negativi: impossibilità di ridurre i tempi di istruttoria e di fattiva erogazione del mutuo.

Convenzioni mutui Bnl polizia di Stato e forze armate: sono le più convenienti?

La Bnl prevede una lista di prestiti dedicati a queste categorie, ma solitamente diverse dalle condizioni concesse dai mutui Inpdap.

Perciò quando vanno prese in considerazione? Quando si ha bisogno di un importo più elevato rispetto alle soglie imposte dal mutuo Inpdap (ad oggi ferme a 300 mila euro per acquisto e surroga prima casa), oppure quando si preferisce una durata di 30 anni o sono coinvolti soggetti che non danno accesso alle agevolazioni previste.

Approfondimento: Assicurazione mutuo.

Altre convenzioni di Bnl

Tra le convenzioni c’è quella ad esempio riservata all’Enasarco (approfondimento Mutui agevolati Enasarco). Le condizioni sono le stesse della ampia gamma di mutui Bnl ( es. dal mutuo Affitto al mutuo Sereno), ma si ha a volte uno sconto sullo spread sia nel caso in cui si scelga il tasso fisso che il tasso variabile.

Si risparmia con il mutuo Hello Bank?

Ormai quasi tutte le più grandi banche stanno creando delle “sezioni” interamente online, che hanno un’identità propria. Per Bnl il riferimento in questo senso si ha con Hello Bank, con la linea Hello!Home, che propone pochi prodotti (tasso fisso, tasso variabile puro e tasso variabile con Cap), ma solitamente convenienti, grazie al risparmio del canale online.

Possiamo quindi affermare che almeno in linea teorica il mutuo Hello Bank propone generalmente condizioni interessanti, mantenendo tassi e spread spesso concorrenziali (i costi accessori sono in linea con quelli dei prodotti Bnl con canali tradizionali).

C’è però da considerare che si tratta di una banca che svolge i servizi interamente via web, grazie all’uso della firma digitale. Quindi se da una parte ciò può essere visto da alcuni come un ulteriore risparmio (in questo caso di tempo), per altri può rappresentare un ostacolo difficile da superare senza un aiuto concreto.

Quindi tornando alla domanda posta all’inizio di questo paragrafo possiamo dire che per rispondere se il in linea di principio il mutuo Hello Bank può essere conveniente bisogna fare delle valutazioni strettamente personali.

Data rilevazione: 30/03/2021 – Fonte: sito Hello Bank.