Mutuo per acquisto casa con Banca Fineco: conviene la rata?

Banca Fineco eroga oggi vari tipi di mutui legati alla casa (come mutui di acquisto, ristrutturazione, surroga, ecc) aumentando così notevolmente l’offerta del gruppo bancario a cui appartiene.

Quindi se si stanno cercando prodotti in grado di soddisfare l’obiettivo di acquistare un immobile con il gruppo omonimo allora bisogna rivolgersi direttamente a Fineco Bank, vista anche la particolarità della sua proposta lanciata da dicembre 2018 chiamata Mutuo Remix.

Oltre ai mutui legati al credito immobiliare, troviamo anche la tipologia di mutuo Fineco destinato in modo specifico al consolidamento (rientrando tra i prestiti rimborsabili nel medio-lungo periodo, dato che viene offerto un piano di rimborso ben al di sopra dei 18 mesi).

Per quali finalità si possono richiedere?

Le finalità contemplate sono quelle canoniche, come acquisto prima casa, acquisto seconda casa, surroga, sostituzione del mutuo precedente con in più nuova liquidità. Le percentuali finanziabili, variano a seconda della finalità per la quale si richiede il mutuo, ovvero:

Stesso discorso per quanto riguarda gli importi minimi e massimi richiedibili che a novembre 2021 sono:

  • acquisto: da 40 mila euro fino a un massimo di 1 milione di euro;
  • surroga: minimo 60 mila euro fino a un massimo di 1 milione di euro;
  • sostituzione o rifinanziamento: minimo 60 mila euro per arrivare fino a 500 mila euro;
  • mutuo liquidità: si parte da un minimo di 60 mila euro per arrivare a 500 mila euro.

Le durate sono per lo più canoniche, andando dai 5 anni ai 30 anni (N.B. In caso di rifinanziamento o liquidità ci si ferma a max 20 anni). Ricordiamo che per richiedere il mutuo Fineco è necessario avere un conto corrente con la banca stessa ed avere un’età inferiore a 75 anni a fine del piano di ammortamento.

Questo limite può essere superato solo con l’aggiunta di un cointestatario che, a sua volta, non deve avere più di 70 anni (sempre al termine del mutuo).Anche per i garanti sono previsti delle limitazioni anagrafiche molto specifiche. Per la precisione questi non devono avere oltre 75 anni al raggiungimento dei due terzi del piano di ammortamento del mutuo.

(Fonte: sito ufficiale Fineco – Data: 03 novembre 2021)

Tassi disponibili e spread

Il tasso variabile è indicizzato a quello Bce o all’Euribor a 3 mesi. Nel particolare con quest’ultima alternativa si può usufruire solo in caso di finalità di acquisto, mentre in tutti gli altri casi si ha esclusivamente l’opzione di indicizzazione all’Euribor a 3 mesi. In aggiunta troviamo il tasso fisso finito e il tasso personalizzato Remix che è un tasso misto ‘bilanciato’. Nel particolare, con quest’ultimo mutuo si può personalizzare la quota del tasso fisso rispetto a quella del tasso variabile a seconda della propria propensione di rischio.

Gli spread variano a seconda del tipo di tasso scelto e della durata, ma anche a seconda della percentuale di finanziamento richiesta (o LTV). Quindi per conoscere con esattezza lo spread che verrà applicato inizialmente bisogna procedere a un vero e proprio preventivo. Un aspetto ancor più basilare nel caso del mutuo a tasso misto date le numerose combinazioni che possiamo trovare attraverso il nuovo mutuo Remix. Vediamo perché.

(Fonte: sito ufficiale Fineco – Data: 03 novembre 2021)

Principali caratteristiche del mutuo Remix

Come già accennato questo prodotto rappresenta al momento una novità molto interessante per il mercato dei mutui. Con il Mutuo Remix infatti il mutuatario, attraverso una semplice simulazione, può valutare e quindi confermare o rimodulare la combinazione di tasso fisso e tasso variabile che vuole utilizzare. Ad esempio sarà possibile partire con un variabile al 100%, perché in quel momento è il tasso più conveniente, e poi cambiare la percentuale di variabile e fisso a seconda delle evoluzioni di mercato.

Attenzione: questo tipo di cambio potrà essere fatto ogni volta che si vuole, in modo gratuito e sempre passando semplicemente per l’apposita funzione presente nella propria area personale (unica condizione da rispettare è che siano state rimborsate le prime 12 rate prima di effettuare modifiche).

La scelta potrà essere fatta in modo totalmente libero, potendo tornare anche a combinazioni di tasso precedenti. Gli spread saranno calcolati a seconda delle scelte fatte e tutto sarà valutabile tramite l’apposito calcolatore prima di confermare la propria scelta).

(Fonte: sito ufficiale Fineco – Data: 03 novembre 2021)

Mutuo di consolidamento debiti di Fineco o il “doppio fido”?

Il prestito o mutuo di consolidamento di Fineco permette di ottenere da 11 mila euro a 30 mila euro, da rimborsare a tasso fisso, fino ad un massimo di 6 anni (a partire da un minimo di 12 mesi). Il tasso è generalmente in linea con quello applicato ai prestiti personali.

Si tratta di una forma destinata a coloro che hanno più di una rata da rimborsare, così da ‘concentrarle’ in una sola, in molti casi più sostenibile. E’ necessario rispettare delle condizioni specifiche che variano a seconda che si vogliano consolidare prestiti interni al gruppo bancario o esterni. Quindi si potrà richiedere il mutuo di consolidamento debiti se si hanno:

  • solo prestiti esterni (fino ad un massimo di 3), potendo anche richiedere ulteriore liquidità;
  • prestiti esterni (fino a max 3) con l’aggiunta di prestiti Fineco (fino a max 2), potendo anche in questo caso chiedere liquidità aggiuntiva;
  • 2 prestiti Fineco aggiungendo obbligatoriamente nuova liquidità.

N.B. In caso di prestiti interni devono essere passati almeno 6 mesi dall’erogazione, mentre non ci sono limiti per quelli esterni.

(Fonte: sito ufficiale Fineco – Data: 03 novembre 2021)

Contatti

Per contattare Fineco le alternative sono numerose a partire dal contatto telefonico che differisce a seconda che si sia già clienti del gruppo oppure no. Nel primo caso e possibile utilizzare il numero verde Fineco 800525252 da fisso in Italia od in alternativa lo 0228992899 da cellulare o dall’estero.

Se non si è già clienti il numero è invece unico (800929292) è potrà essere utilizzato sia da telefono fisso che da cellulare. Gli orari di risposta da operatore sono dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 20:30 e il Sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

In alternativa a quanto appena indicato è possibile:

  • farsi richiamare tramite l’apposita funzione presente sul sito;
  • inviare una mail (tramite form);
  • utilizzare la chat accessibile direttamente sul sito ufficiale in alto.

Una volta iniziata la richiesta vera e propria si verrà poi affiancati da un consulente dedicato che accompagnerà il mutuatario in tutte le fasi fino all’eventuale erogazione del finanziamento stesso.

Approfondimento: Mutui di UniCredit.