Mutui Banca Popolare dell’Emilia Romagna: conviene Pro-Tetto e il Leasing casa di Bper?

La gamma dei mutui proposti da Bper ha presentato nel corso degli anni soluzioni a tratti originali mentre in altre occasioni ci si è trovati di fronte a proposte del tutto aderenti alle principali tendenze del mercato. Un esempio della prima tipologia lo abbiamo avuto con il mutuo Pro-Tetto di Bper. Questo presentava una caratteristica che lo rendeva particolarmente raro e cioè la possibilità di ottenere un mutuo 100 per cento per l’acquisto dell’abitazione principale (che scendeva al 95% nel caso in cui il mutuo era finalizzato all’acquisto di una seconda casa).

Vediamo oggi come oggi che cosa propone nella sezione mutui Bper.

Caratteristiche del tasso fisso e variabile

E’ possibile scegliere un tasso fisso puro o un tasso variabile puro (indicizzato al tasso Euribor a 3 mesi oppure al tasso Bce) mentre le durate vanno sempre tra 60 rate e 360 rate. A queste due opzioni più tradizionali si aggiungono il tasso fisso con opzione (per portarlo al tasso variabile) ed il variabile con opzione (che permette di trasformare il mutuo a un tasso fisso) che presentano condizioni simili. Le finalità sono:

  • l’acquisto (l’importo del mutuo viene erogato in una sola soluzione);
  • ristrutturazione (a seconda degli importi si ha unica soluzione oppure a stato avanzamento lavori);
  • per costruzione (con erogazione solo a stato avanzamento lavori).

Il Ltv è dell’80% solo in caso di acquisto di un immobile a uso residenziale (per altri usi si hanno percentuali che scendono fino al 50%). Infine in caso di surroga è prevista una somma minima del mutuo da surrogare non inferiore a 40 mila euro.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 25 agosto 2019)

Caratteristiche del mutuo Bper Pro-tetto

Da un punto di vista del tasso non si tratta di un mutuo propriamente innovativo, dato che è un tipico mutuo che sfrutta il tasso variabile (indicizzato all’euribor o al tasso Bce), ma con la tutela del cap per evitare che in futuro il pagamento delle rate vada fuori controllo.

Precedentemente poteva essere usato come mutuo 100% (ma fino ad importi pari a 350 mila euro), mentre oggi questo non è più previsto. Ribadendo quanto espresso precedentemente con la finalità di acquisto solo di immobili a uso residenziale si può arrivare all’80% per poi scendere a soglie minori che sono:

  • 70% terreni e fabbricati;
  • 60% edifici con uso turistico;
  • 50% edifici con finalità produttive.

La durata va da un minimo di 5 anni ad un massimo di 30 anni.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 25 agosto 2019)

Costi accessori dei mutui Bper

L’istruttoria è pari all’1% dell’importo del mutuo, ma con un minimo ed un massimo compreso tra 500 euro e 1500 euro. La parte più onerosa rischia di essere quella della perizia, dato che viene usato un costo crescente collegato al valore dell’immobile, a partire da 250 euro per valori fino a 100 mila euro, che salgono a 450 euro per quelli di importo non superiore a 250 mila euro, fino ad un massimo di 8 mila euro per immobili di valore superiore ai 10 milioni. E’ prevista anche una commissione di incasso rid pari a 2,77 euro ed una commissione di 150 euro per avere copia del contratto del mutuo anticipatamente rispetto alla stipula.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 25 agosto 2019)

Il Leasing Prima casa

Anche se non è un vero e proprio mutuo, con il Leasing Prima Casa Bper, si può trovare una soluzione alternativa per acquistare la propria abitazione, soprattutto se si hanno poche risorse e risparmi per poter procedere con l’uso di un mutuo ipotecario classico. Ovviamente è un prodotto che risponde alle novità che da qualche anno sono state introdotte nel settore del leasing.

Proprio per questo prevede quindi rate più basse all’inizio, e la possibilità di decidere se riscattare o meno l’immobile pagando il prezzo o canone di riscatto (tutti gli importi sono noti fin da subito, alla stipula del contratto). Con il leasing abitativo non si deve rinunciare nemmeno alle agevolazioni fiscali, che sono presenti in misura diversa a seconda che il destinatario sia un giovane under 35 anni, oppure un cliente di età superiore ai 35 anni. Per la precisione:

  • giovani under 35 anni: la detrazione fiscale dalle tasse è pari al 19% per il totale del canone di locazione finanziaria pagato annualmente fino a un massimo di 8.000 euro, ai quali si aggiunge anche la detrazione del 19% del prezzo di riscatto finale (fino alla somma massima di 20.000 euro);
  • clienti di età superiore ai 35 anni: la detrazione del 19% sui canoni annui è possibile fino a un totale di 4 mila euro, mentre la detrazione del 19% sul prezzo di riscatto finale è fino alla somma massima di 10 mila euro.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 25 agosto 2019)

Il calcola rata

Per conoscere le condizioni del mutuo Bper, in funzione di ciò che si sta cercando e di ciò di cui si ha bisogno si può usare il calcola rata del mutuo. Parliamo di un tool gratuito accessibile senza login sul sito ufficiale. Nel particolare è possibile fare un calcolo più preciso, potendo scegliere tra:

  • importo massimo del mutuo che si può richiedere in funzione dell’importo che si vuole richiedere;
  • importo massimo in funzione della rata che si può sostenere;
  • importo che si può surrogare di un mutuo già in corso con un’altra banca.

In tutti e tre i casi si devono fare delle poche scelte e vedere il risultato che darà il calcolatore. Facciamo un esempio.

preventivo mutuo bper

N.B. Il sistema permette di fare la simulazione per importi fino a 500 mila euro (noi abbiamo scelto 200 mila euro e un Ltv dell’80%, per una durata di 30 anni)

step 2 prevetivo mutuo bper

La soluzione che ci viene proposta in base ai dati da noi inseriti è:

preventivo mutuo a tasso fisso bper

Non parliamo di un mutuo online quindi sia per richiederlo che per trovare un’eventuale alternativa sfruttando consulenza personalizzata, si deve prendere un appuntamento in una filiale.

schermata apuntamentop mutuo bper

Conclusioni sul mutuo Bper

I mutui con cap non in molti casi poco convenienti da un punto di vista strettamente economico ed anche il mutuo Pro-tetto di Bper non smentisce questo trend. Si possono inoltre avere dei dubbi sulla parte dei costi accessori, mentre rimangono interessanti le due versioni di tasso con opzione (dal variabile al fisso e dal fisso al variabile) ed il Leasing abitativo.


Inserito nella categoria: Mutuo Banca