Recensioni mutui con IWBank: spese azzerate su costi assicurativi e di gestione

Il mutuo Iwbank presenta una serie di condizioni che senza fatica possono essere tramutate in effettivi vantaggi rispetto alle proposte dalle banche concorrenti.

Purtroppo uno dei prodotti di interesse come la tipologia di mutuo offset attualmente non è più disponibile.

Ricordiamo che IwBank fa parte del gruppo Ubi Banca. In particolare i mutui vengono collocati dalla IWBank Private Investments mentre sulla valutazione della sussistenza dei requisiti e condizioni per la concessione, ed eventuale erogazione, il compito spetta proprio a UBI Banca S.p.A

Caratteristiche dei mutui di Iwbank

Oggi la scelta può ricadere su 4 tipologie di mutuo:

  • Mutuo a tasso fisso
  • Mutuo a tasso variabile
  • Mutuo sempre light
  • Mutuo Prefix

Il mutuo a tasso fisso è adatto a chi vuole la certezza di una rata immutata per tutta la durata del mutuo o per chi è interessato al Fondo di Garanzia Plafond Casa (che possa quindi arrivare fino al 100 per cento dell’importo finanziato)

Il tasso variabile puro è invece indicato per seguire le oscillazioni dei tassi di mercato, potendo seguire un trend più ‘costante’ con il Bce rispetto all’Euribor. Con il tasso variabile con Cap, si rinuncia alla durata massima di 30 anni ed al contempo si cerca di assicurarsi un tetto massimo di fronte a un’impennata dei tassi.

La versione del ‘Mutuo Sempre Light’ può incuriosire grazie al meccanismo della rata decrescente. Ma come funziona in realtà? Tramite una riduzione progressiva dello spread che inizia al 5 anno del mutuo e poi prosegue in modo costante in funzione della durata del piano di ammortamento scelto in principio decrescendo di quinquennio in quinquennio. Logicamente per sfruttare questa opportunità il finanziamento deve essere stato rimborsato con regolarità.

Il Mutuo Prefix prevede un piano di ammortamento a tasso fisso per i primi 12 mesi per poi diventare a tutti gli effetti un variabile con cap. La durata massima per questa tipologia di mutuo è pari a 25 anni.

immagine sito ufficiale mutui iwbank

(Fonte: sito ufficiale IwBank – Data: 25 agosto 2019)

Condizioni economiche

Le somme massime erogabili vanno da un minimo non predeterminato (tranne che per la surroga e il Sempre Light che partono da soli 1000 euro) ai 500 mila euro, con una percentuale LTV fino all’80% che scende al 60% se si tratta dell’acquisto di una seconda casa.

(Fonte: sito ufficiale IwBank – Data: 25 agosto 2019)

Per importi modesti (al di sotto dei 100 mila euro) e per le durate più basse, ci possono essere degli sconti sugli spread. A titolo esemplificativo possiamo considerare l’esempio fornito sul foglio informativo ufficiale con decorrenza 01/08/2019 riferito ad un mutuo a Tasso Fisso per un importo di 100 mila euro:

Durata
Indice IRS relativo all’euro
Tasso applicato
30 anni
30 anni
4,6%
25 anni
25 anni
4,6%
20 anni
20 anni
4,55%
15 anni
15 anni
4,4%
10 anni
10 anni
4,05%

Il tasso variabile con cap potrebbe risultare oneroso anche a livello di istruttoria dove l’importo applicato è di 1200 euro a differenza dei 950 previsti per il tasso variabile o fisso puro.

Ricordiamo che tra l’altro è stata aggiunta la commissione di 1,5 euro per l’incasso rid (tranne che per la versione Sempre Light), mentre non sono presenti costi di gestione che rimangono gratuiti.

(Fonte: sito ufficiale IwBank – Data: 25 agosto 2019)

Le finalità previste per la richiesta di un mutuo IWBank sono quelle classiche ovvero: mutuo acquisto, mutuo di sostituzione o surroga, mutuo di sostituzione più liquidità, ecc.

Il calcolo rata: surroga, redditi e importo massimo finanziabile

Tra le aggiunte ai servizi risulta invece interessante il sistema di calcolatori che permettono di fare simulazioni differenti a seconda del tipo di risultato che si vuole ottenere, come ad esempio:

  • valore della casa per conoscere la rata da pagare: questo tool considera solo le ipotesi di acquisto di prima o seconda casa.
  • Prevede l’inserimento di poche informazioni reddituali oltre che il valore o prezzo di acquisto dell’immobile e la durata ideale. Con il calcolo si ottiene la rata che dovrebbe essere rimborsata mensilmente;

  • proprio reddito: così facendo è possibile calcolare la rata ideale di mutuo che si potrebbe sostenere in base alle proprie entrate;
  • rata che si è disposti a pagare: simulando così l’importo di mutuo che al massimo si potrebbe ottenere;

E’ presente infine anche un tool per valutare una possibile surroga da altra banca verso IWBank.

richiesta online mutuo iwbank

Come e a chi richiedere un preventivo?

Per richiedere un preventivo ci sono due strade:

  1. I già clienti possono richiedere un preventivo per un mutuo passando per Area Clienti, seguendo come percorso nell’internet banking “Finanziamenti > Mutui > Calcola preventivo” e qui devono usare il preventivatore. Una volta trovato il preventivo che si vuole approfondire basta cliccare su “Richiedi consulenza“. In questo modo si ottiene un ricontattato da uno Specialista Mutui del gruppo Ubi che fornisce una consulenza completa sia per la scelta dell’offerta più conveniente (e adatta alle proprie esigenze) che per procedere con la richiesta del mutuo. E’ anche possibile contattare il proprio Referente bancario.
  2. Per tutti coloro che non sono ancora clienti di IWBank Private Investments è possibile fare un preventivo per la richiesta di un mutuo utilizzando il calcolatore presente sul sito IWBank. Cliccando sul pulsante “Conferma” al termine della procedura di richiesta preventivo, sarà possibile ottenere il ricontattato di uno Specialista Mutui ai recapiti forniti.

Inserito nella categoria: Mutuo Banca