Truffa Mutui Online – Consigli pratici per evitare le truffe

Purtroppo il settore dei finanziamenti è tra quelli che maggiormente vengono coinvolti nelle truffe. Questo perché i truffatori sanno di trovare dall’altra parte persone che avendo un bisogno specifico al quale devono trovare una soluzione in tempi brevi, sono disposte a non approfondire eccessivamente alcune richieste, e si affidano a chi ritengano essere dei professionisti del settore.

Un problema che non risparmia nemmeno i finanziamenti per la casa, con episodi di truffa mutui online che sono fin troppo frequenti. Vediamo che cosa si può fare per non rinunciare alla comodità e alla convenienza dei mutui on line, senza cadere in una truffa, ottenendo le migliori condizioni che il settore può offrire.

Come ottenere un preventivo certo e affidabile

I preventivi non hanno costi e non pongono limiti né sul numero delle richieste e nemmeno sul piano dell’impegno a proseguire formalmente con una richiesta di mutuo. Quando si usa un comparatore online, i risultati che si ottengono non vanno considerati preventivi. Quindi si deve per prima cosa scegliere uno o più mutui che hanno le condizioni che ci convincono di più. Una volta fatto questo, per la compilazione del preventivo del mutuo si dovrà:

  • inserire tutti gli spazi necessari con i dati esatti (prezzo di acquisto dell’immobile, reddito del richiedente da cud o Unico);
  • salvare il preventivo una volta elaborato;
  • confrontare almeno tre preventivi diversi tra loro.

A questo punto si potrà contattare la banca prima di formalizzare la richiesta di mutuo, chiedendo informazioni al call center anche sull’iter previsto per l’attivazione della verifica di fattibilità.

Come riconoscere le truffe?

Nel caso di una truffa on line, difficilmente si avrà un preventivo ufficiale secondo gli standard previsti dalle direttive Ue, e già alla lettura si riscontreranno degli errori o sbavature. Inoltre il doppio passaggio con ricezione del preventivo e informazione tramite call center (usando i canali ufficiali della banca scelti) offre un ulteriore livello di rassicurazione, e filtra le truffe anche di livello piuttosto avanzato.

Se si scelgono gli strumenti messi a disposizione dalle banche online ufficiali, non si hanno rischi e nemmeno problemi (cliccando su un banner della banca si dovrà controllare che si venga mandati sulla pagina della stessa e non su siti di intermediari presunti o tali). Se invece si incontra un’offerta fin troppo buona, chiaramente al di fuori delle condizioni del mercato dei tassi, allora si deve fare estrema attenzione.

In questi prodotti normalmente vengono chieste firme su contratti con contestuale pagamento di commissioni o costi di avvio pratica. Assolutamente non vanno assecondate queste richieste. Una banca non chiede in via preventiva il pagamento per affrontare i costi di avvio di una pratica, ma questi vengono trattenuti sulla somma di mutuo erogata. Anche nel caso di un sedicente mediatore: le provvigioni in precedenza pattuite, dovranno essere pagate solo a pratica conclusa, e i pagamenti vanno fatti seguendo i canali tracciabili, quindi non accettare la proposta di pagamenti in contanti.

Conclusioni

Il miglior modo di evitare soprattutto sui mutui on line truffe, evitando di affidarsi a falsi intermediari o a proposte inesistenti, è quella di non abbandonare i canali ufficiali, non lasciarsi allettare da proposte troppo poco veritiere, e comunque bisogna sempre pretendere documenti, come il preventivo, nelle forme conformi a quanto imposto dalla normativa vigente, facendosi dare i dati identificativi dell’operatore che sta facendo la proposta o che funge da intermediario.

Approfondimento: I documenti necessari per richiedere un mutuo.


Inserito nella categoria: Guida mutui online