Gestione Unitaria: come funziona il credito per dipendenti statali e pensionati inps?

I dipendenti pubblici ed i pensionati Inps ex Inpdap hanno la possibilità di accedere a forme di credito a condizioni agevolate (vedi Migliori finanziamenti agevolati), rispetto a quelle proposte dalle banche, con un solo obbligo: quello dell’iscrizione alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie dell’Inpdap.

Requisiti e modalità di iscrizione alla Gestione unitaria

Fino al 2008 valeva il principio del silenzio assenso, introdotto da Novembre 2007 (per non aderire bisognava fare apposita domanda di non adesione oppure di recesso). Questa possibilità è stata però radicalmente modificata, stabilendo che chi vuole ottenere la partecipazione deve farne esplicita richiesta, tramite la compilazione dell’apposita modulistica a seconda della propria posizione e cioè:

  • pensionato ex Inpdap;
  • dipendente appartenere allo stesso ente;
  • dipendente pubblico che non rientra nella gestione Inpdap al quale viene comunque concessa la possibilità di poter fare domanda dei finanziamenti agevolati, previa iscrizione.

A partire dal mese successivo della domanda stessa, diventa attiva la registrazione, con conseguente trattenuta e versamento della propria quota di contribuzione al fondo stesso.

Quali sono i vantaggi di adesione alla Gestione unitaria ai fini del credito per dipendenti statali e pensionati Inps?

Una volta avvenuta l’iscrizione si può avere accesso a tutti i servizi ad essa correlati, a partire proprio dalla richiesta di mutui e prestiti con tassi di importo più basso, in termini medi, rispetto a quelli proposti dalle banche concorrenti.

Quindi si possono richiedere mutui inpdap, ma anche il piccolo prestito (vedi Condizioni prestiti Inpdap), il prestito pluriennale oppure non garantito, sempre nel rispetto dei pochi limiti che il regolamento Inpdap prevede (per importo massimo che può essere richiesto, tipo di contratto di cui si è titolari nel rapporto con il pubblico impiego, e modalità di richiesta, di rimborso, ecc).

Se il risparmio è assicurato dal punto di vista economico, non è di contro detto che si riesca ad ottenere le somme richieste, per gli importi ed i tempi graditi. I finanziamenti Inps vengono infatti erogati fino ad esaurimento del fondo stesso, in funzione delle graduatorie che nella maggioranza dei casi non sfruttano criteri di merito ma solamente temporali nella presentazione delle domande. Bisogna in tutti i casi rifarsi ai regolamenti dell’ex Inpdap.


Inserito nella categoria: Inps