Come investire in immobili con Build Around Srl

Build Around Srl è una società registrata presso gli elenchi Consob (con Delibera d’iscrizione: n.20737 del 12/12/2018 e nr iscrizione 34) che è specializzata nell’equity crowdfunding per il real estate. I suoi servizi vengono proposti tramite l’omonima piattaforma, che mette in contatto gli investitori con le aziende che vogliono raccogliere fondi per realizzare progetti immobiliari senza dover aumentare la percentuale di esposizione di indebitamento con le banche (Approfondimento: Mutuo ipotecario di liquidità o consolidamento debiti).

Per le aziende l’accesso è possibile solo se il progetto presentato al team di Build Around è considerato convincente, mentre per gli investitori è sufficiente avere le credenziali ed una disponibilità economica sufficiente.

logo buid around

Come si presenta un progetto: condizioni, requisiti e caratteristiche

Se si ha un progetto immobiliare bisogna per prima cosa andare nella pagina ‘Raccogli’ e qui indicare in quale ambito si sviluppa, ovvero se di tipo residenziale, commerciale, industriale o turistico. Quindi bisogna presentarlo in modo tale che il team possa stabilire se il progetto ha i requisiti minimi che permettono di passare alla fase di valutazione successiva.

Tra i requisiti infatti è richiesto che il rendimento atteso dell’investimento sia compreso in un range che va da un minimo del 4% fino a un massimo del 25%. Per rassicurare gli investitori sulla qualità e sulla sicurezza dell’investimento sono richiesti come documenti:

  • business Plan;
  • documentazione tecnica completa;
  • track record aziendale;
  • bilanci degli ultimi tre anni;
  • cv degli amministratori.

La presentazione del progetto avviene sempre tramite la piattaforma ed il caricamento dei documenti necessari richiesti avviene in modo guidato. Tale documentazione verrà comunque attentamente analizzata da parte di un team di professionisti che prende il nome di “Pre-evaluation Team”. Superata la prima fase c’è quella di valutazione finale attraverso cui il team di Build Around decide se pubblicare il progetto oppure se richiedere dei correttivi o documenti aggiuntivi, o se respingerlo. Nella fase di valutazione devono essere definiti tutti i dettagli quali:

  • la durata di pubblicazione nella vetrina dedicata (durante la quale si avrà anche un’attività di consulenza per aumentare la pubblicità sul progetto);
  • la somma da richiedere (mediamente con il crowdfunding si arriva a coprire fino a circa la metà di un progetto, e comunque per legge non si può superare una raccolta di 5 milioni di euro);
  • il tipo di raccolta tra all or nothing oppure con obiettivo minimo e massimo.

In generale è sempre prevista la possibilità di over goal. In tal caso si arriva a scadenza del termine anche se si raggiunge prima l’obiettivo massimo di raccolta, potendo continuare a raccogliere fondi.

Durante la campagna i fondi raccolti vengono tenuti su un conto separato e vincolato presso la Banca Finint, intestato alla società che sviluppa il progetto (viene formalmente detto “Conto Indisponibile”). I fondi non sono accessibili fino alla fine della campagna e poi vengono messi a disposizione della società che presenta il progetto solo se si raggiunge il goal minimo, altrimenti vengono restituiti agli investitori.

N.B. Sulla somma raccolta viene applicata la commissione (che dipende dai progetti) che va a remunerare Build Around. Questo solo se si raggiungono le condizioni per concludere la campagna con successo.

Per investire

schermata buid around

Se si vuole investire nel mattone senza dover avere a disposizione dei veri e propri capitali, con Build Around si può prendere in considerazione l’acquisto di ‘quote’ con somme che partono da un minimo di 1.000 euro. Per conoscere i progetti ed avere le informazioni più generiche basta andare nella pagina ‘Investi’.

Tuttavia per leggere i dettagli dei progetti ed avere tutte le informazioni necessarie per fare una scelta consapevole si deve fare il login. Quindi è necessario procedere alla registrazione, che non richiede molto tempo. Questa è necessaria per creare le credenziali, ed eventualmente trasferire i fondi da investire e quelli dei rendimenti. Agli investitori non sono applicati costi e commissioni sulle quote investite.

La registrazione

Per registrarsi si deve indicare se lo si fa come privato o come azienda: nel primo caso si deve inserire nome, cognome, indirizzo email (che farà da account) e la password (che va indicata due volte per la conferma). Fatto questo si deve confermare la veridicità dei dati inseriti e di aver preso visione dei termini di utilizzo. Nel caso di un’azienda rimane uguale la parte della mail e della password ma si devono inserire i dati identificativi dell’azienda stessa quali partita Iva e/o codice fiscale della società.

Contatti

Per avere informazioni si possono seguire due vie:

  • la compilazione del form presente sul sito, che prevede la formula del ricontatto tramite l’indirizzo e-mail inserito;
  • uso della chat sul sito che prevede l’accesso a Messenger (bisogna quindi disporre di un account Facebook).