Costi, requisiti e condizioni dei prestiti Santander: istruzioni per l’uso

Il gruppo Bancario Santander eroga prestiti di varia tipologia tramite la Santander Consumer Bank che, in Italia opera con una rete sempre più grande. Tuttavia per poter richiedere alcuni prodotti (soprattutto i prestiti personali e le carte di credito), non è necessario rivolgersi direttamente ad una delle agenzie, ma si può procedere partendo dal sito web, avviando la procedura della richiesta di preventivo online del prestito.

Caratteristiche e tipologie dei finanziamenti

Al di là delle opinioni o delle recensioni (comunque abbastanza positive) l’offerta appare tra le più ampie toccando tutti i comparti del credito più richiesti: prestiti personali, leasing e finanziamenti finalizzati, cessione del quinto e prestito con delega.

A tutto questo si aggiunge la linea di credito revolving e le carte con pagamento rateale. Le spese di istruttoria, generalmente presenti (tranne che in caso di promozioni come quella che incentiva la richiesta del prestito comodamente online, a partire dalla simulazione e quindi richiesta del preventivo) variano a seconda del tipo di finanziamento richiesto, così come quello degli importi.

Sono previsti altri costi fissi come ad esempio: l’uso dell’opzione di cambio delle rate, logicamente nel caso del prestito con la possibilità di usufruirne (costo fisso di 10 euro); quello di incasso rate da filiale Santander a ben 8 euro (azzerate in caso i prestito online).

In via del tutto facoltativa (tranne che nel caso della cessione del quinto, dove è ovviamente obbligatoria) si può anche sottoscrivere la polizza a copertura di rischio morte oppure perdita di impiego.

Come richiedere il prestito online: esempio pratico

Come detto non c’è bisogno di parlare con il call center o rivolgersi a uno dei contatti di assistenza, a meno che non si debba risolvere una problematica specifica. E’ invece sufficiente entrare nell’area “prestiti” e compilare la richiesta di preventivo online, decidendo l’importo (a scelta tra 1500 euro fino a 10 mila euro) e scegliendo se inserire o no l’assicurazione.

Dopo ciò, fatto l’invio dei dati, si deve scegliere l’ipotesi più vicina a ciò che si sta cercando, proseguendo in via definitiva proprio dal preventivo scelto. A titolo di esempio 10 mila euro da rimborsare in 72 rate prevedono un Taeg del 7,25% per una rata di poco più di 170 euro, mentre nel caso di una durata di soli 24 mesi, il Taeg è del 7,34% per una rata di poco superiore ai 440 euro.

Attenzione: nel caso di richiesta effettuata da agenzia il Taeg potrebbe risultare differente a causa di diversi costi di istruttoria e di incasso rid (possibili, tra l’altro, anche tramite bollettino postale).


Inserito nella categoria: Prestiti banche o finanziarie