Prestito Banco di Napoli: tanta scelta con PerTe e Banca Intesa

La sezione dei prestiti, così come quella dei mutui o degli altri strumenti o servizi finanziari, di Banco di Napoli, non presenta alcuna peculiarità propria, dovendo ricalcare le orme stabilite da Intesa Sanpaolo (del cui gruppo fa parte). Un aspetto, questo, che non necessariamente si tinge di connotati forzatamente negativi: se da una parte mancano spunti di originalità, dall’altra si compensa con una gamma di prodotti adatti alla maggioranza della clientela retail, oppure a categorie alle quali si è riservata un’attenzione particolare così come per i giovani o le imprese.

Tipologie di prestito proposte dall’Istituto Banco di Napoli

Alla classica cessione del quinto, si aggiunge la gamma dei PerTe che nelle varie tipologie permettono di ottenere cifre variabili, che, nel loro massimo, possono raggiungere i 75 mila euro (con quello Facile ed il Maxi Pignoratizio che nella versione Plus si spinge fino a 100 mila euro).

La somma minima richiedibile invece parte da almeno 2 mila euro. Non manca però qualche eccezione, come ad esempio la versione inTasca, che rientra nelle tipologie di piccolo prestito, con un range di importo accessibile compreso tra i mille e i 5 mila euro.

Il prestito personale dedicato proprio ai giovani, invece è il noto Superflash, che permette di arrivare fino a 30 mila euro (vedi anche Prestito veloce), con condizioni appositamente dedicate, ed attenzione anche per chi ha contratti di lavoro atipico, oltre che tassi agevolati (età massima accettata per l’accesso sono i 35 anni).

Promozioni e tipologie ad “hoc” del prestito

Per alcune categorie sono state previste delle specifiche condizioni che vanno a toccare degli ambiti molto particolari, allontanandosi in alcuni casi dalla definizione pura di prestiti personali.

Un esempio a riguardo è rappresentato dalla promozione della versione Superflash che permette di ottenere da 500 euro a 5 mila euro se destinati all’attività sportiva. Invece per la versione del ‘PerTe inTasca’ sono stati introdotte agevolazioni sui tassi, che sono stati portati al di sotto del 7%.

Il maggior limite è dettato dal tempo, trattandosi di promozioni limitate alla fine dell’anno in corso, e speranza di una riproposta o riconferma.

Conclusioni

I pareri positivi o negativi sono fortemente condizionati da ciò che si vorrebbe, se un prodotto più tipico e personalizzabile (vedi anche Finanziamento migliore), oppure un prodotto valido confermato nel corso del tempo, per la propria affidabilità (vedi anche Surroga mutuo Banco di Napoli).


Inserito nella categoria: Prestiti banche o finanziarie