Opinioni Mutuo Arancio di Ing Direct: caratteristiche e costi

Il mutuo Arancio si è presentato fin dal suo debutto come uno dei mutui convenienti, ma nel corso del tempo ha saputo mantenere tutte queste ottime premesse? Inoltre viene pubblicizzato come uno dei mutui più “generosi” sia per le somme finanziabili che per le percentuali di finanziamento, ma si tratta di aspetti veri?

Tipologie del mutuo arancio

Il mutuo Arancio viene erogato per poter acquistare la prima o la seconda casa, per poter sostituire o surrogare (mutuo rottamazione) il mutuo già esistente, per realizzare un’operazione di rifinanziamento (ovvero sostituzione più ottenimento di nuova liquidità), o per ottenere un mutuo di liquidità. E’ infine prevista la possibilità di richiedere il mutuo con la finalità di ristrutturazione.

Per ciascuna tipologia di mutuo e per ciascuna finalità ci sono delle condizioni e limitazioni ben precise. In generale l’importo minimo finanziabile è pari a 50 mila euro, mentre quello massimo è di 2 milioni di euro per “prima casa”, che si riduce a 500 mila euro nel caso di “mutuo seconda casa” e di mutuo a tasso fisso, così come nel caso del mutuo di liquidità.

Per il mutuo di sostituzione l’importo minimo sale invece a 80 mila euro. Per tutte le finalità la percentuale finanziabile è dell’80%. Fa eccezione il mutuo di Rifinanziamento (o liquidità), se la richiesta non è da parte di un lavoratore dipendente, ove si ha una riduzione del LTV dall’80% al 60%. Ed anche se Ing Direct rimane tra le poche banche che eroga ancora dei mutui di liquidità, richiede comunque che a garanzia sia messo un immobile sul quale non deve esserci alcun gravame.

(Fonte sito ufficiale Ing Direct – Data: 6/2/2018)

Approfondimento: Acquisto della prima casa

Tassi mutuo arancio e piani di ammortamento

La durata minima parte da 10 anni, mentre quella massima è di 30 anni, ad eccezione del mutuo a tasso fisso che si ferma a 20 anni. I tassi variabili possono essere indicizzati sia all’euribor a 3 mesi che al tasso Bce. Oltre al tasso variabile è previsto il fisso o quello Rifinanziabile (che permette di passare dal fisso al variabile a tranche di 5 anni in 5 anni).

La struttura dei tassi condiziona direttamente la scelta sulla durata del piano di rimborso, come si può vedere dalla tabella riportata di seguito:

Mutuo Arancio a Tasso Variabile Mutuo Arancio a Tasso fisso Mutuo Arancio a tasso rifinanziabile
A scelta durata compresa tra 10 e 30 anni Durata pari a 10 oppure 15 oppure 20 anni Durate da scegliere tra 10- 15- 20- 25 oppure 30 anni

(Fonte sito ufficiale Ing Direct – Data: 6/2/2018)

Ultimamente Ing Direct non applica più spread diversificati a seconda delle somme erogate, ma li mantiene costanti indipendentemente dalle somme richieste, mentre permette di risparmiare a seconda del LTV richiesto. Lo spread più basso è per mutui con LTV inferiori o pari al 50% del prezzo o valore dell’immobile (optando per il minore tra i due) mentre diventa leggermente più alto per LTV compresi tra 51% e 70%. I più alti sono invece compresi tra 71% e 80%.
A febbraio 2018 gli spread, partono dall’1,30% previsto per il variabile su euribor. Questo per quanto riguarda le finalità di acquisto mentre per la surroga lo spread più basso è 1,75% e per liquidità 2,30% (per le durate fino a 10 anni).

Se si sceglie il tasso variabile ma indicizzato al tasso Bce lo spread sale a 2,3% per acquisto (2,75% per surroga e 3,3% per liquidità). Per il rinegoziabile a 10 anni si parte da 1,80% mentre per il fisso a 10 anni da 1,90%.

(Fonte sito ufficiale Ing Direct – Data: 6/2/2018)

Come abbassare la rata?

E’ comunque possibile risparmiare sullo spread nel caso del Mutuo Arancio a tasso variabile (od ottenere degli sconti sulla rata nel caso dei mutui a tasso fisso) utilizzando come conto di alimentazione del mutuo stesso un conto corrente Arancio.

Spese accessorie e costi di Mutuo Arancio

La voce di spesa che normalmente pesa di più nelle pratiche di mutuo è quella dell’istruttoria. Nel caso del Mutuo Arancio si rimane su importi modesti, vedendo il costo di istruttoria fissato a 250 euro. Anche i costi di perizia sono nella media del mercato attestandosi intorno ai 250 euro.

N.b. Ovviamente in caso di rinegoziazione o surroga le spese di istruttoria e di perizia sono pari a zero.

Nel solo caso del Mutuo a tasso fisso rinegoziabile si paga un costo una tantum di 500 euro non previsto nel semplice variabile o nel tasso fisso puro. Rimangono opinioni positive sull’iniziativa che vede le spese di assicurazione per la polizza incendio e scoppio che rimanere a carico della banca.

(Fonte sito ufficiale Ing Direct – Data: 6/2/2018)

Approfondimento: Guida assicurazione mutuo.

Come richiedere un preventivo?

Tra le iniziative più innovative offerte da Ing Direct c’è quella del simulatore online che permette di farsi un’idea sulle condizioni del Mutuo Arancio prima di passare alla richiesta vera e propria di preventivo (comunque gratuito e senza impegno). Con la simulazione si può vedere qual è il mutuo più adatto alle proprie necessità, partendo dalla compilazione di pochi spazi. Nel particolare è necessario:

  • andare sulla pagina preposta dal sito ufficiale e compilare i vari spazi richiesti (durata, importo richiesto e valore dell’immobile da acquistare, ristrutturare, ecc)
  • cliccare su Calcola: in tal modo il sistema propone tre possibili soluzioni, con evidenza della rata applicata a seconda che si scelga fisso, variabile o rinegoziabile (l’importo in arancione è quello applicato se si ha addebito su conto corrente Arancio grazie al relativo sconto)
  • scegliere la proposta ritenuta più interessante (nel nostro caso quello rifinanziabile);

Così facendo si aprirà la pagina specifica dedicata al finanziamento prescelto dove si potrà anche vedere il relativo piano di ammortamento. Da qui si potrà proseguire con la richiesta di preventivo per il quale bisognerà inserire i dati personali e quelli sull’immobile. (Le simulazioni suddette hanno carattere puramente esemplificativo e sono state effettuate da sito ufficiale il 6/2/2018)

E’ evidente come il servizio di simulazione non vada confuso con quello di richiesta del preventivo on line (accessibile anche in modo diretto cliccando su uno dei tanti pulsanti blu in cui è riportata la dicitura “Richiedi Preventivo”).

Dal momento in cui si richiede il preventivo si ha la possibilità di decidere se far avanzare la domanda oppure fermarsi. Nel primo caso si avrà immediatamente l’assegnazione del consulente che seguirà la pratica durante tutto l’iter (che è consultabile anche tramite impiego dell’app scaricabile sul proprio telefono se si ha sistema operativo Android e iOs).

Conclusioni

A prescindere dalla convenienza che deve essere valutata anche in base alle proprie necessità il mutuo arancio rimane un finanziamento facile da gestire anche in fase di istruttoria: basta entrare nell’area cliente, sezione mutuo arancio login e seguire le indicazioni e le varie richieste (non si viene comunque lasciati a se stessi proprio perché c’è un referente online che seguirà costantemente la pratica).


Inserito nella categoria: Convenienza mutuo, Mutuo Banca